InnovAton – Aton

La sfida

Aton S.p.A., Società Benefit e B Corp, è un’azienda innovativa nel settore informatico, con oltre 200 persone impegnate nello sviluppo di soluzioni e servizi per la trasformazione digitale sostenibile delle vendite omnichannel e dei processi di tracciabilità e supply chain aziendale. Si rivolge ai mercati dei beni di largo consumo, delle catene retail, del fashion, dell’energy e dell’industria avvalendosi di tecnologie “best of breed” (Cloud, mobile, Edge, IoT, AI e AR). Da trentacinque anni è all’avanguardia nell’unire l’innovazione in ambito People & Culture con le aspirazioni delle nuove generazioni, per progettare insieme l’experience lavorativa del futuro.

Come definire le caratteristiche chiave che possono rendere Aton il luogo di lavoro più attraente, stimolante e gratificante per le nuove generazioni?

Quali strategie, processi e comportamenti sono essenziali per trasformare l’attuale organizzazione di “knowledge workers” nel Best Place to Work?

Come fare in modo che aspirazioni e sogni dei giovani laureati possano realizzarsi nell’obiettivo comune di crescita economica, sociale e ambientale (People, Planet, Prosperity) del progetto Aton?

Per rispondere a queste domande, Aton ha deciso di lanciare una sfida innovativa ai partecipanti del Contamination Lab.

Progetti evolutivi di crescita, premi legati al raggiungimento degli obiettivi individuali e di team, processi di onboarding, flessibilità e supporto alla realizzazione olistica dell’individuo: tutti questi temi sono oggi sempre più strategici per le organizzazioni che mettono al centro le persone, per crescere insieme verso obiettivi comuni. E i giovani cosa sono disposti a mettere in campo? Passione per il proprio lavoro, coraggio di accogliere sfide sempre nuove, mindset orientato alla crescita e all’apprendimento continuo, lavoro di squadra, rispetto, senso di responsabilità, causatività sono abilità non meno importanti delle competenze tecniche.

Il progetto parte dall’analisi delle strategie di People Management e delle best practice di aziende leader in Italia, in Europa e nel mondo, sviluppandosi poi attraverso interviste con i collaboratori di Aton per arrivare alla definizione di un insieme di pratiche innovative volte ad attrarre, fidelizzare e far crescere i giovani più promettenti.
Gli obiettivi di questa sfida sono:

  • individuare i fattori cruciali che generano il massimo dell’ingaggio, del senso di appartenenza, della produttività e della gratificazione nei giovani
  • creare un ambiente lavorativo che stimoli la creatività e valorizzi il potenziale di ogni individuo nel team, sempre mantenendo il focus sugli equilibri economici aziendali e definendo strumenti quantitativi per misurare l’impatto delle innovazioni sui collaboratori e sui diversi stakeholder

Il progetto richiede una interpretazione neo umanistica delle organizzazioni aziendali (mercato, finanza, operations, performance individuali e di team, orientamento ai risultati) con lo scopo ambizioso di identificare le migliori pratiche per rendere il nostro territorio un polo ancora più attrattivo per i giovani laureati pronti ad entrare nel mondo del lavoro, contrastando il continuo aumento dell’emigrazione dei nostri laureati.

Il team

Mariuzzo Gaia – Relazioni Internazionali e Diplomazia
Pagot Giacomo – Land Enviromental Resources and Health
Pedron Gianluca – Scienze Storiche
Riccò Lorenzo – Computer Engineering
Roncato Marta – Scienze Sociologiche
Tacchetto Carlos – Diritto e Tecnologia
Trevisin Filippo – Economia